THE WALKING DEAD AL MICROSCOPIO

Immagine

[SPOILER per chi non è in pari con la serie TV]

Robert Kirkman è passato agli annali come uno dei pochissimi scrittori ad aver mantenuto il completo controllo su una property nonostante il passaggio su altri media. Parliamo della serie a fumetti The Walking Dead, primo numero nel 2003, e della trasposizione per il piccolo schermo del 2010, a cui Kirkman da ancora un fortissimo contributo (e siamo alla 4° stagione!). Forti di questo primato, tuttavia, non è stata la fedeltà della trama la prima scelta dei produttori della AMC (canale che trasmette le puntate negli Stati Uniti). Sono molte le differenze tra le due incarnazioni ed è convinzione di chi scrive che grazie alla TV Kirkman abbia esplorato ipotesi narrative divergenti dal originale, rispondendo alla domanda ‘e se fosse andata diversamente?

SHANE

Immagine

Il migliore amico del protagonista (Rick) nella serie a fumetti muore nel #6 numero, proprio subito, e basti sapere che ha tradito l’amico andando a letto con la moglie Lori. Le conseguenze del tradimento vengono presto liquidate: Lori non era davvero innamorata e Rick perdona la moglie, che partorisce un figlio illegittimo ma comunque molto amato. Diversa è la storia del personaggio della TV che sopravvive per ben 2 stagioni. Shane è un elemento di disturbo nel gruppo di Rick e malgrado faccia scelte più strategiche del capo, inizialmente molto emotivo, viene continuamente osteggiato. La faida per la leadership tra i due amici è solo la scusa per riuscire a capire chi Lori sceglierà come padre del bambino che porta in grembo. Dopo un episodio bellissimo e pieno di ansia Shane muore con le stesse modalità del fumetto (sparato da Carl).

CAROL

Immagine

L’esempio perfetto che riassume quanto scritto prima sulle “strade non prese” da Kirkman.
Carol è uno dei primissimi membri del gruppo di Rick, sia nel fumetto che nella serie televisiva. E’ fragile ed emotiva e deve crescere una figlia in un mondo violento, aggrappandosi all’unica altra donna madre del gruppo: Lori. Nel fumetto questa amicizia si evolve in un amore lesbo non ricambiato che la porta al suicidio (dopo aver sperimentato le forti braccia di un uomo che poi la tradisce, si legga sotto per l’identità del bastardo) lasciando la figlia alle cure del amica.
In TV Carol e Lori sono invece solo molto amiche e le tante tragedie che la colpiscono la rendono più forte e quasi cinica; nel corso della Stagione 4 scopriremo altre parti del suo carattere.

TYREESE

Immagine

Omone nero e grosso ma dal cuore d’oro, appare per la prima volta nel #7 del mensile e subito instaura una forte amicizia con i membri del gruppo principale. Tyreese ha un grande senso del dovere ed è un alleato fedele di Rick, ma ciò non vuole dire che lo segue ciecamente, anzi, discutono animatamente di questioni importanti e in qualche occasione vengono alle mani. Ha avuto una relazione con Carol ma la abbandona per Michone. In TV non lo si vede fino a metà della terza stagione e viene presentato come un personaggio poco importante, per poi essere approfondito diffusamente nel corso del attuale Stagione 4.

DARYL

Immagine

Personaggio tra i più amati nella serie di AMC, nasce apposta per il nuovo universo televisivo. Infatti non è presente nel fumetto e fa come le veci del assente Tyreese aiutando Rick a proteggere il gruppo, a volte facendo cose scomode, sfruttando il suo passato da teppista.
Famoso è il suo binomio col fratello Merle! La presenza del familiare costringe ogni volta Daryl a scegliere tra il suo passato e il nuovo ruolo che si è creato nel gruppo a fianco, primi tra tutti, di Rick e Carol (con cui ha instaurato un forte legame)…

FATTORIA DI HERSHEL E SOPHIA

Immagine

Siamo sempre all’inizio del mensile, e nelle uscite #9 e #10 Rick e Tyreese, superato l’inverno, escono dal camper in cui sono confinati per andare a caccia. C’è anche Carl con loro (il primogenito di Rick) che rimane ferito: muovendosi nella boscaglia viene scambiato da un altro sopravvissuto per un animale e così gli sparano. I mal capitati raggiungono (guidati dalla nuova conoscenza) un altro gruppo di sopravvissuti, stazionati in una fattoria e capeggiati da Hershel che presta cure mediche a Carl, salvandolo. I due gruppi hanno qualche astio e, quando Carl si rimette, viene invitato assieme al padre e ai compagni ad abbandonare la fattoria; fortunatamente li vicino Rick trova una prigione in cui costruire il suo campo e il gruppo vi si trasferisce.

Diversamente va per gli eroi della TV! Iniziata la Stagione 2 il gruppo perde Sophia, la figlia ci Carol (presente anche nel fumetto). È nel cercare la bambina che Carl viene ferito e così il gruppo incontra Hershel… tutta la stagione è incentrata sulla ricerca della bambina (faro di speranza per il morale dei sopravvissuti) e sulle divergenze tra i gruppi: anche gli zombie infatti dividono il Fattore e Rick; il primo pensa siano solo persone malate e invece di ucciderli li conserva in un fienile, non vuole rischiare che familiari e amici vengano danneggiati da persone incoscienti che ne hanno paura. Caso vuole che Sophia, trasformata in zombina, viene rinchiusa in questo granaio all’insaputa di tutti e viene uccisa insieme alle altre persone trasformate quando Shane scopre la macabra usanza e invita i suoi compagni ad aprire il fuoco per scongiurare la minaccia. I gruppi, colpiti dalla stessa tragedia, si avvicinano e costretti ad abbandonare la fattoria vanno insieme alla prigione.

Pietro Micheli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...