TOP 10: I MOMENTI MIGLIORI DI GAME OF THRONES

10

Immagine

SCONTRO TRA NED STARK E JAIME LANNISTER

Puntata Il lupo e il leone, quinta della prima stagione. Eddard Stark, che ha appena consegnato le dimissioni dal ruolo di primo cavaliere del re, viene raggiunti fuori dal bordello di Lord Baelish (si trovava lì per altro eh) da Jaime Lannister che, dopo aver ucciso i suoi uomini, lo sfida. Uno scontro attesissimo tra i due, al momento, più forti della serie, che viene rovinato dall’intervento vile di un soldato dei Lannister che colpisce alla gamba il capo della casata Stark, di spalle. Gli ha salvato la vita? Ha graziato lo sterminatore di re??? Non si sa, sicuramente ha rovinato la sfida più attesa, e purtroppo non ce ne saranno altre.

9

Immagine

IL CORNO SUONA TRE VOLTE

Esempio di collegamento perfetto tra puntate diverse. Tempo prima il paffuto Sam, guardiano della barriera, ci aveva informato del significato del suono del corno: un suono indica che gli alleati stanno rientrando; due che i Bruti, loro nemici, si preparano all’attacco; il terzo suono, sentito una sola volta troppo tempo fa, presagisce l’avvento degli Estranei, i fantasmi, gli spettri, gli zombi, i non-morti, chiamateli come volete. Ultima puntata della seconda stagione, ultimissima scena: Sam e due suoi compagni sentono suonare il corno: la prima volta pensano al ritorno di Jon Snow, la seconda estraggono la spada, la terza (quella più spaventosa) non possono che urlare RUUN, e fuggire all’impazzata. Un enorme esercito di estranei avanza verso la grande barriera. Da applausi l’interpretazione di John Bradley nelle vesti di Sam, capace di esprimere col volto le differenti sensazioni che i suoni del corno comportano.

8

Immagine

DECAPITAZIONE DI NED STARK

E qui tutti ad urlare di rabbia la parola “Infame” riferita all’INFAMEEEE (ops) neo-re Joffrey, colpevole di aver ingannato Ned Stark promettendogli la grazia in cambio di un pubblico riconoscimento della sua autorità di re (Ned aveva tentato di prendere con la forza il trono fallendo miseramente). Per rispetto e protezione verso le figlie, Ned accetta, ma la grazia non viene concessa e, anzi, papà Stark viene decapitato pubblicamente sotto gli occhi della povera Sansa e di Arya, che non vede la scena ma memorizza i volti (e i nomi) dei presenti. Colpo di scena incredibile, l’indiscussa star della serie Tv fatto fuori alla penultima puntata della prima stagione. Beh, cari spettatori e appassionati, benvenuti a Martinland, dove nulla è scontato.

7

Immagine

LADY STARK CHIEDE FEDELTA’

Puntata Il giuramento, quarta della prima stagione. Lady Catelyn Tully, moglie di Ned Stark, sospetta che il colpevole del tentato omicidio di suo figlio Bran, caduto da un’alta torre e rimasto paralizzato, sia Tyrion, il folletto, l’odiato figlio nano di Tywin Lannister. La donna lo incontra casualmente in una locanda e, chiedendo l’aiuto dei presenti, lo fa suo prigioniero. Qui si capisce il peso e l’importanza del personaggio di Catelyn, donna forte e fiera, in grado di fare le veci dell’assente marito. Ogni spada sguainata per fedeltà verso gli Stark mi ha fatto urlare di gioia. Poi ho imparato ad amare Tyrion.

6

Immagine

TYRION EDUCA SUO NIPOTE

Per l’appunto, amo tantissimo questo personaggio per la sua intelligenza, onestà, ironia, furbizia. E in più ci sa fare con le donne. Tutte queste qualità sono sintetizzate nella scena proposta, in cui Tyrion, ora primo cavaliere, interviene per salvare Sansa Stark dalle grinfie di Joffrey, che la incolpa delle vittorie sul campo di battaglia del fratello Robb e la punisce denudandola e facendola pestare davanti a tutti. Tyrion blocca l’insano spettacolo e ammonisce Joffrey. Questo non sta bene al capo delle guardie, che intima il folletto di non minacciare il re. Risposta: “Non sto minacciando il re, sto solo educando mio nipote. Bronn (riferito alla sua guardia personale) la prossima volta che Sir Meryn parla, uccidilo. (Riferito alla guardia del re) questa è una minaccia, noti la differenza???”. Ed è subito amore.

5

Immagine

BRONN SI BATTE PER LA VITA DI TYRION

Bronn, mercenario, guardia personale e amico di Tyrion. Il rapporto tra i due nasce al Nido delle aquile, dove il nano dei Lannister rischia la vita. L’unica possibilità che gli viene offerta è scegliere un suo cavaliere per fronteggiare il campione del posto; se vince può andare, se perde muore. Sceglie in un primo momento suo fratello, ma non essendo presente viene rappresentato nello scontro dal mercenario Bronn, che vince la sfida, salva Tyrion e lo segue verso Approdo del Re. È la nascita della più bella collaborazione del telefilm, con Bronn destinato presto a diventare un personaggio importante. La violenza con cui il mercenario infilza la spada nel collo del guerriero locale fa da contraltare alla sua faccia simpatica e sorniona. Occhio a sottovalutare Bronn, con lui non si scherza eh.

4

Immagine

THE KING IN THE NORTH

Scena da vedere rigorosamente in lingua originale. I capi delle casate del Nord appoggiano la lotta di Robb Stark contro il Sud e lo incoronano loro re. C’è poco da aggiungere. Robb parte bene ma si perde in alcune scelte discutibili, che sfociano nel massacro in terza posizione. Fa piacere ricordare come il suo regno è iniziato, tra le urla (americane) dei sudditi e lo sguardo commosso e fiero della madre.

3

Immagine

RED WEDDING

Nel gradino più basso del podio si trova la scena forse più famosa del telefilm, sicuramente la più violenta e scioccante. La costruzione è perfetta: festa di nozze tra la figlia di Walder Frey e Edmund Tully, parente di Robb Stark (inizialmente promesso sposo della figlia di Frey) che è presente alla cerimonia. Sappiamo da prima che la moglie di Robb Talisa aspetta un bambino, e lo vuole chiamare Eddard come il padre del re del Nord. La situazione sembra calma, ma ad un tratto parte dall’orchestra la musica The rain of Castamare, la canzone dei Lannister. Solo Catelyn se ne avvede ma prima di riuscire ad avvertire il figlio la situazione precipita: Talisa viene pugnalata al ventre, Robb colpito da varie frecce, gli uomini del Nord, annebbiati dall’alcool del banchetto, massacrati. Il tentativo disperato di Catelyn non serve a nulla, Robb viene pugnalato a morte davanti agli occhi della madre, che viene poi sgozzata. In tutto questo anche il meta-lupo di Robb è stato ucciso e Arya, mai così vicina alla famiglia dalla morte del padre, viene portata via appena in tempo. Disperazione legittima tra i fan. Bastardo di un Martin.

2

Immagine

VALAR MORGHULIS

Scena bellissima, le cui conseguenza dobbiamo ancora vederle. Arya, sfuggita alla prigionia Lannister grazie al guerriero Jaqen H’ghar, incontra nuovamente il suo salvatore. Dopo un breve colloquio Jaqen offre alla giovane un viaggio verso Braavos, per allenarne le capacità assassine. Lei rifiuta, anche se tentata, ma riceve una moneta di Braavos che legata alla frase Valar Morghulis le permetterebbe di ricevere addestramento da qualsiasi soldato come lui. E quando Jaqen cambia faccia parte un mini infarto mica da ridere. Chiunque non vede l’ora di vedere cosa succederà alla figlia preferita di Ned Stark (si vedeva che era la preferita su).

1

Immagine

DRACARYS

Facile facile. La calma con cui la Khaleesi Daenerys Targaryen dice il nome del suo drago, che puntualmente riceve l’ordine e sputa fuoco contro il nemico di turno, è agghiacciante. Lo stupore nel vederla bella e determinata mentre ordina al suo nuovo, ingente, invincibile esercito di Dovagheris di massacrare tutti (tranne donne e bambini) in lingua valyriana lascia a bocca aperta. E la elegge personaggio migliore e più meritevole di sedersi sul trono di spade. Quindi molto probabilmente creperà a breve. Martinlandia solitamente non perdona.

 

Matteo Chessa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...