TOP 5: I FILM DI KEVIN SMITH

5

Immagine

ZACK AND MIRI MAKE A PORNO

Film recente del regista Kevin Smith, con del potenziale non sfruttato. Da vedere, da gustare, da non prendere sul serio (ma migliore di altri)! Le battute sono sempre forti ed ogni inquadratura ci ricorda di chi è la regia… La trama: due coinquilini, amici storici, sono sotto con i debiti e per finanziarsi pensano di girare, con l’aiuto di amici idioti, un film porno da mandare in rete e fare qualche soldino… come Harry ti presento Sally anche questo film conferma che uomo e donna non possono rimanere amici a lungo (a maggior ragione se si buttano nel mondo della pornografia amatoriale).

4

Immagine

DOGMA

L’unica parola che viene sempre in mente per questo film è “blasfemo”.
Il libro più venduto al mondo, La Bibbia, deve essere riscritta perché Gesù era nero, aveva 13 apostoli e avrebbe avuto dei figli prima di essere crocifisso. Nel 1999 l’ultimo discendente di Cristo viene trovato da un angelo serafino, che gli affida la missione di fermare due angeli rinnegati, ma bellissimi (sono Matt Damon e Ben Affleck), che vogliono pasticciare con i cavilli burocratici del paradiso. Dio è impegnato a giocare a flipper, così deve pensare a tutto una ragazza atea, pro aborto ma che non ha mai trombato. I famosi Jay e Silent Bob sono presenti anche in questo film, si fanno addirittura chiamare profeti.

3

Immagine

CLERKS I, II

Il primo capitolo è anche l’opera prima di Kevin che, ritraendo la vita dietro un bancone, parla delle responsabilità del lavoro e la dura scelta che tutti devono fare… rimanere bambini o diventare stronzi?
Due film con protagonisti Dante e Randal, che tra un cliente e l’altro parlano di ragazze, sport, film, religione, pedofilia e razzismo

2

Immagine

MALLRATS

Storie d’amore osteggiate da padri stronzi o bellocci amanti del sesso anale, uno show televisivo in allestimento, Stan Lee, cioccolatini e personaggi assurdi colorano un altrimenti grigio centro commerciale nel New Jersy; ancora due amici in lotta contro il destino, aiutati nel impresa dal solito duo Jay e Silent Bob.

1

Immagine

CHASING AMY

Ben Affleck, qui nei panni di un disegnatore di fumetti, si mette con una ragazza in fase lesbo soprannominata “doppio incastro” (dopo un avventura al liceo). I due hanno una storia d’amore fin troppo intensa che dura mesi, ma a causa dell’insicurezza sessuale di Ben, la relazione va a puttane. Arriva allora il “momento serietà” quando il protagonista si incontra con Jay e Silent Bob e lo stesso Kevin Smith pronuncia parole profonde per insegnargli qualcosa, avendo passato un esperienza simile: “… é stato uno sbaglio. Non ero schifato da lei, ero impaurito, in quel momento mi ero sentito indifeso, come se mi mancasse l’esperienza, come se non fossi al suo livello, come se fossi inadeguato per lei e altre cazzate così. Non avevo capito che per lei non era successo niente, che non contava niente quel tipo, che lei, lei voleva solo me, voleva soltanto Bob. Purtroppo quando me ne sono reso conto era… era tardi, aveva già un’altra storia e io sono rimasto col mio stupido orgoglio che poi si era trasformato in rimpianto. Era la donna giusta… solo adesso lo so… però… l’ho presa a calci in culo. Da allora passo ogni giorno in cerca di Amy”. La soluzione? Fare sesso a tre con il migliore amico e l’ex fidanzata in modo da suggellare l’amicizia e superare la soggezione causata dell’eccessiva esperienza a letto di lei.

Pietro Micheli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...