1929. ALI, FILM DI GUERRA E AMORE

Immagine

La prima edizione degli Academy Awards of Merit, nominata più comunemente Oscar, presenta una particolarità rispetto alle edizioni successive: il premio per il Miglior Film è diviso in due sezioni, per Film e produzione artistica e per Produzione. La prima, vinta da Aurora di Murnau (un vero capolavoro che tratta della perdita dell’amore e del suo ritrovamento, non senza argomenti sociologici importanti come la contaminazione del mondo contadino da parte delle grandi metropoli), venne abolita l’anno seguente; la seconda diventa invece il premio Miglior Film che è perdurato fino ai giorni nostri. A vincere l’ambita statuetta fu una megafilm bellico prodotto dalla Paramount e diretto da William A. Wellman , Ali (Wings). Più che per la trama, con due amici che si arruolano nell’aviazione francese per la Grande Guerra, e sono rivali in amore a causa della magnetica Mary (una trama molto simile è presente nel film Gli angeli all’inferno di Howard Hughes realizzato quasi in contemporanea, ma è scopiazzata anche da Pearl Harbor ), viene ricordato per le rivoluzionarie riprese aeree create con le telecamere posizionate sulle ali di veri aeroplani e per il tragico finale. Film muto della durata di 139 minuti, ha nel cast un giovanissimo Gary Cooper, che interpreta un veterano di guerra all’inizio della pellicola. Da recuperare.

Immagine

Il trio amoroso

Matteo Chessa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...