1949. AMLETO: PRIMO FILM NON AMERICANO A VINCERE IL MIGLIOR FILM

amleto

L’amore spassionato che sir Laurence Olivier nutre nei confronti di William Shakespeare (suoi sia l‘Enrico V che il successivo Riccardo III) non poteva che sfociare in una delle opere del grande poeta britannico più rappresentate sia al teatro che al cinema. La straordinaria maestria di Olivier regista (scrupolosamente fedele al testo di Shakespeare) risiede sia nello strategico ritorno al bianco e nero (più cupo che mai) sia nell’ingegnoso utilizzo della profondità di campo che permette all’opera di distaccarsi completamente dalla staticità della rappresentazione teatrale. Nonostante le numerose ed eccessive critiche del tempo (sia per i tagli obbligati che per la discutibile scelta del quarantenne Olivier di interpretare Amleto, soprattutto considerando che Eileen Herlie, che nel film interpreta sua madre, fosse solo ventottenne al momento delle riprese!), il film ottenne ben sette nomination e quattro statuette, tra cui quelle per il Miglior Film e per il Miglior Attore Protagonista. Paragonandolo ad altri adattamenti cinematografici, l’Amleto di Olivier, che risulta probabilmente tra i migliori assieme all’Hamlet del 1996 di Branagh , stabilisce oltretutto alcuni record tra cui: il primato di Olivier come attore protagonista premiato con un Oscar che dirige se stesso (il secondo è stato Benigni per La vita è bella); primo film non americano a vincere il premio come Miglior Film e unico film a vincere sia l’Oscar sia il Gran Premio Internazionale di Venezia, che l’anno successivo diventò il “Leone d’Oro”.

CURIOSITA’: Uno dei maggiori detrattori del film fu l’attrice Ethel Barrymore, che, ironia della sorte, nella cerimonia di premiazione degli Oscar fu designata a presentare il miglior film, e non seppe trattenere una smorfia di disappunto quando, aperta la busta con il nome del vincitore, fu costretta a leggere: “Hamlet“.

Francesco Pierucci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...