2012. THE ARTIST: NON SEMPRE SERVONO PAROLE

the-artist-locandina-ita

83 anni dopo l’ultimo muto (Ali), 51 dopo l’ultimo b/n (L’appartamento) trionfa come Miglior Film The Artist, film francese del quasi esordiente Michael Hazanavicius, che aveva diretto solo una spy story/commedia in patria (ottima). Ambientato nella Hollywood a cavallo tra gli anni 20 e i 30, racconta delle rispettive parabole artistiche di due attori del periodo in rapporto alla grande novità del sonoro: discendente quella del grande George Valentin (Jean Dujardin), celebrità del muto, senza lavoro nel nuovo cinema; in continua ascesa quella di Peppy Miller (Berenice Bejo), ballerina lanciata da Valentin e nuova star hollywoodiana col sonoro. Evidente il rimando a Viale del tramonto (conferma ne sono i tre ringraziamenti a Billy Wilder di Hazanavicius durante la premiazione come Miglior regista), con Valentin che come Norma Desmond si rifiuta di considerare il sonoro come arte, The Artist è un omaggio al cinema che fu, ai grandi artisti del passato sintetizzati nella figura del protagonista (i nomi sono tanti, da Rodolfo Valentino a Gene Kelly, da William Powell a Douglas Fairbanks, fino ad arrivare a John Glbert, partner della Garbo, morto giovane e dimenticato). Un gioiello quasi completamente muto (sfrutta il sonoro in maniera impeccabile come nella bellissima scena del bicchiere) che rivela al mondo il talento di Dujardin, capace di emozionare e divertire con le sole espressioni facciali. Berenice Bejo è un’ottima spalla, le piccole parti dell’onnipresente John Goodman, James Cromwell e Malcom McDowell dilettano, ma è il piccolo Jack Russel a rubare la scena. 5 Oscar, numerosi premi in tutto il mondo (che lo rendono il film francese più premiato di sempre) e la macchia del mancato premio alla Bejo come non protagonista (???). La scena di ballo finale è degna delle grandi coreografie musicali di Kelly. Ha vinto The Artist, ma io tifavo The Tree of Life di Malick.

Matteo Chessa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...