RAT-MAN 101: L’ORA PIU’ BUIA

02-febbraio-rmc-101

Per 2 mesi me lo sono chiesto, se Ortolani sarebbe davvero andato avanti con RAT-MAN come annunciato l’11 gennaio di quest’anno, o se il centesimo volume avrebbe decretato la fine del super eroe più sfigato mai visto. Qualche giorno fa, nel edicola della stazione, ho visto il 101, gioisco e mi confermo che Leo è un uomo di parola! La copertina è spettacolare, Rat-Man è braccato dalla polizia e ringhia come un lupo ferito e messo al angolo, un omaggio a Romita e ad Amazing Spiderman #70, dove anche l’eroe Marvel era ricercato dalle autorità. Ma perché Ratty è ricercato direte voi!!! Facile, ora la folla teme e odia gli Eroi, perché si sono rivelati un bluf, ad opera del burattinaio occulto Mister Mouse (come scoperto nel N.99). Ora che le carte sono scoperte il governo ha promulgato il “decreto anti-maschere” ma, in un clima che ricorda Watchmen, Rat-Man si muove con il solito umorismo. Quando per Rat-Man il gioco si fa duro non può essere lontana L’Ombra, e con lei un nuovo emissario, con una faccia già vista. A compendio de “L’Ora più Buia” ritornano i classici “Quelli di Parma” e anche qualche nuova sorpresa: le recensione “CineMAH!” di Leo, ovvero la stampa fisica delle recensioni degli ultimi film usciti che Ortolani propone ogni tanto sul suo blog…  Marzo è il turno di “Man of Steel”. In chiusura il volume celebra il grande evento della RAT-CON 2014, con un simpatico pezzo di Leo Ortolani corredato di foto (che se fossero di qualità migliore potreste riconoscermi tra il pubblico).

Pietro Micheli