THE 100 – IL NUOVO LOST?

Immagine

2110. Un’enorme catastrofe nucleare ha spazzato via la vita dalla faccia della terra rendendo il pianeta completamente inabitabile, costringendo ciò che resta della popolazione umana a vivere su una base spaziale ( fantasiosamente chiamata “The Ark”) che orbita attorno alla terra. E qui inizia il bello. Le risorse dell’arca stanno per esaurirsi e viene così deciso di esiliare sulla terra un gruppo di 100 carcerati minorenni per verificare se è ancora abitabile e se c’è quindi un futuro per i dimoranti dell’arca. Penso “Beh dai, il tutto è molto promettente! Finalmente la CW non ci propina il solito teen drama! La terra inabitata e pericolosa, lo spazio, giovani delinquenti pronti a darsele di santa ragione e istinto di sopravvivenza tutto insieme” e così mi accingo alla visione. Una volta terminato di vedere il Pilot una considerazione si fa strada nella mia testa: “sbaglio o ho appena finito di vedere un fac-simile di Lost?”

Ebbene si, gli ingredienti fin dalla prima puntata ci sono tutti: un gruppo di persone che viene abbandonato in un luogo per loro sconosciuto e misterioso, strani animali con sete di sangue, basi sotterranee, nubi tossiche non meglio identificate e per non farci mancare niente ci sono persino “gli altri” che non perdono l’occasione di palesarsi, anche se non ancora del tutto, fin dalla prima puntata. Sembra quindi di trovarci di fronte ad un nuovo Lost versione adolescenziale, ed è lo stesso produttore esecutivo Jason Rothenberg ad ammettere la somiglianza: “Lost sarà un bel modello di paragone per le aspettative contorte e intrecciate, sono un grande fan di quella serie ed eventuali somiglianze sono intenzionali”. Ecco che, nonostante un Pilot che forse spiega troppo e lascia intendere ben poco e  un gruppo di personaggi fin troppo stereotipati ( basta prendere quelli principali: Clarke, la protagonista bella, intelligente, altruista e chi più ne ha più ne metta, tipica presenza femminile delle serie targate CW; il belloccio e dannato Finn; il cattivo della situazione Bellamy che sicuramente ci mostrerà di avere anche un lato tenero; il coraggioso nerd Jasper), la serie si presenta con delle buone possibilità di intrattenimento, e lo dimostrano anche gli ascolti della prima puntata: 2,7 milioni di telespettatori, il miglior debutto di metà stagione per la CW da ben quattro anni.Tutto perfetto purché non si sfoci in una copia spudorata di una serie culto degli anni 2000 con protagonisti giovani ormoni che ballano il trenino dell’ultimo dell’anno perché in quel caso, diciamocelo, il fiasco è assicurato.

 

Francesca Cereda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...