IL PROGETTO MARVELS

bbbb

Non è poi tanto strano che oggi quasi tutti conoscano le origini dei più famosi eroi Marvel: Spider-Man, Iron Man, Hulk ecc. Complice di ciò anche Hollywood, che più di 10 anni fa intravide la miniera d’oro che si poteva celare sotto tutta quella carta colorata. Ma sto divagando. Ritorniamo all’inizio, il vero inizio, un tempo in cui c’era il bene e c’era il male. Fine. Dopo molto tempo ci si presenta davanti questo prodotto dalla mirabile fattura. Ed Brubaker a distanza di 70 anni racconta i primi spiragli di vita dei supereroi Marvel. Esseri coloratissimi, fedeli alla loro missione ,e magari con una pistola (faceva sempre comodo a quei tempi). La storia ci ri-narra le origini di molti personaggi, alcuni famosi come Capitan America altri molto probabilmente dimenticati come l’Angelo (Da non confondere con Angelo degli X-Men. Il biondino. Si lui. Esatto quello che si ripassav- Ehm!). La miniserie si divide in 8 numeri, che scorrono velocissimi: con la prosa di Ed, con gli azzeccatissimi disegni di Steve Epting, che aveva già collaborato con Brubaker su Capitan America, e con i colori di Dave Stewart noto colorista (Dc: The New Frontier, per citare uno dei suoi lavori). La trama è coesa,presenta molti spunti interessanti, ma ci si accorge da subito che per leggere una storia così ci vuole un pò di quel “Sense-of-wonder” che sembriamo aver perso. Abituati ,o Meglio, bombardati da troppe storie una sempre più “originale” dell’altra, che ci fanno trovare il nostro posto nel mondo, che cercano di essere al passo coi tempi, che— Al diavolo!!! Pronti ad un tuffo nel passato?

Karim Allam

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...