ARIANNA: NUOVA LINFA PER IL CINEMA ITALIANO

Quando mi chiedono di suggerire titoli di film italiani degli ultimi anni che mi abbiano notevolmente colpito, mi ritrovo sempre in grande difficoltà. Storie banali, sempre gli stessi volti, regia piatta e così via. Per fortuna all’ultimo Festival di Venezia da giurato delle Giornate degli Autori ho avuto modo di visionare la splendida opera prima di Carlo Lavagna e me ne sono perdutamente innamorato.

In uscita il 24 settembre, Arianna racchiude in sé il significato originario della parola film: una sequenza d’immagini suggestive e narrativamente potenti che ti catturano senza mai lasciarti scappare. Buona parte del merito va ovviamente alla fotografia. Basterebbe analizzare la scena iniziale per capire ciò di cui sto parlando (vedi foto).

Il lungometraggio affronta un tema piuttosto delicato (i differenti tipi di sessualità) così come delicata è la regia di Lavagna (influenzata da uno stile prettamente documentaristico) quando si muove armoniosamente all’interno della casa o quando si sofferma a osservare il corpo nudo della giovane donna.

E altrettanto delicata è la convincente interpretazione dell’esordiente Ondina Quadri fisiognomicamente perfetta per il ruolo di protagonista e con uno sguardo magnetico che lo spettatore si porterà dietro ben oltre la durata del film.

Un ulteriore merito del regista è quello di saper lavorare sapientemente su più livelli: in un’opera filmica che parla della natura del corpo umano, la Natura per Lavagna non può che ergersi a co-protagonista. Gli alberi, i boschi, i laghi, i fiumi infatti aiutano e supportano magistralmente Arianna nel suo lungo e doloroso processo di scoperta (ad esempio quando la ragazza si specchia nelle acque). Da sottolineare inoltre anche la scelta dell’intreccio narrativo che, non a caso. ricalca la mitologia di Ermafrodito.

Per concludere, Arianna è un film che si nutre della forza e del coraggio dell’opera prima e che potrebbe rappresentare una pietra miliare per un nuovo tipo di cinema d’autore italiano. Lo spero vivamente.

Intanto voi correte a vederlo e ne rimarrete sicuramente soddisfatti!

 

Francesco Pierucci

3 thoughts on “ARIANNA: NUOVA LINFA PER IL CINEMA ITALIANO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...