ROBOCOP vs TERMINATOR

rvt3

Lo so sono terribile, danno Terminator Salvation a 3€ in qualche cinema e guarda caso la stessa  settimana arriva un breve articolo sul personaggio.

E dato che l’estate è appena terminata e ho avuto tanto tempo per stare sul divano, guardare la TV, giocare al X-Box o leggere fumetti… ho così scoperto dell’esistenza di un fumetto pazzesco: un crossover tra l’universo di Terminator con quello di un altro cyborg letale ma dalla parte del bene, Robocop.

Sapere chi sono gli autori mi ha stupito ancora di più: Walter Simonson e Frank Miller, che sono i miei idoli e di cui pensavo, presuntuosamente, di aver letto tutti i lavori.

Nel 1992, grazie a quattro capitoli editi dalla Dark Horse Comics, Miller ci fa scoprire come, forse, la tecnologia usata a Detroit per ricostruire Alex Murphy sia una versione beta di Skynet e di come poi il poliziotto si alleò con la resistenza umana del futuro per sconfiggere la tirannia delle macchine.

Il protagonista assoluto è appunto Robocop, e grande spazio nella narrazione è riservato alla sua mente, l’unica componente ancora completamente umana, che deve combattere per non essere assorbita da Skynet, dato che questo comporterebbe infatti l’evoluzione da semplice programma di difesa a organismo senziente e distruttivo del famoso nemico. Come prevedibile gli scontri armati tra robot riempiono gran parte del racconto, così come i viaggi nel tempo; la protagonista femminile della storia è una vera ciofeca, e non da alcun contributo alla storia se non spifferare a Robocop il suo futuro.

Il livello grafico di questo fumetto non è eccelso ma, comunque, dopo le mirabili tavole su Thor, X-Factor e Avengers il vecchio Simonson non si smentisce neppure ora come grande illustratore delle icone degli anni ’90; alcune scene davvero da paura meritano l’acquisto, si arriva anche ad assistere allo scontro tra un esercito di Terminator e un plotone di Robocop, e senza accorgersene si arriva alla fine della lettura.

Di questo strano fumetto è stato anche realizzato un videogioco a giocatore singolo per Game Boy e Super Nintendo, che a sua volta ispirò un film, per nostra fortuna mai realizzato.

Pietro Micheli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...