L’ETERNAUTA: POETICA RIFLESSIONE SULL’ESSERE UMANO

cover-eternauta-1024x807

 

Ho letto di recente L’Eternauta, lo splendido fumetto di fantascienza sceneggiato da Héctor Oesterheld e disegnato da Francisco Solano López e ne sono rimasto abbagliato per la profondità degli argomenti trattati e per la modernità di un’opera scritta nel 1957 ma terribilmente attuale. Il suo autore, non a caso, diventerà uno di quei desaparecidos di cui tanto si parlerà alla fine degli anni ’70.

Per affrontare questo capolavoro letterario bisogna a mio avviso porsi necessariamente due domande distinte:

Di cosa parla L’Eternauta?

Di una nevicata mortifera in Argentina, preludio di un’invasione aliena che spingerà un gruppo di sopravvissuti a lottare per garantirsi un futuro.

Di cosa parla veramente L’Eternauta?

Dell’essere umano nella sua totalità, della sua grettezza amorale nell’attaccare i propri simili per sopravvivere e della sua grandiosità nel non arrendersi mai davanti a difficoltà sempre più insormontabili.

L’uomo, come farà notare il Mano morente, è semplicemente incapace di accorgersi delle bellezze naturali che lo circondano.

E’ un animale violento che spesso si lascia travolgere dalle passioni ma è al contempo così razionale da sembrare robotico.

L’essere umano è così bieco e stolto che nell’anarchia pensa a primeggiare sugli altri ma è poi lo stesso animale che non esita ad allearsi con i sopravvissuti della sua specie per sconfiggere il nemico più forte.

E’ caratterizzato da un’anima ambivalente che non si dà pace per gli errori commessi ma che prova pietà per l’avversario deceduto.

Sente l’incessante bisogno di trasmettere la Storia ai posteri, anche se questi ultimi potrebbero non nascere mai.

E’ un involucro di carne che prova paura ma che non si lascia sopraffare da questa.

E’ un essere antitetico, debole nella sua forza e affascinante nelle sue contraddizioni.

E’ anche colui che non si rende conto della grande libertà che ha a disposizione, al contrario di Oesterheld.

Consigliatissimo.

 

Francesco Pierucci

3 thoughts on “L’ETERNAUTA: POETICA RIFLESSIONE SULL’ESSERE UMANO

  1. un parere sull’eternauta 2? ho sentito dire che è ancora più politico del primo, ma non mi sono mai messo a procurarmelo…
    (a tal proposito. noto che, eccezion fatta per l’introduzione, hai tralasciato totalmente la simbologia politica… ben venga, detesto la politica -quella argentina poi, heh-)

    Mi piace

  2. Ciao Gherrija, non ho ancora letto il secondo volume ma lo recupererò sicuramente. Hai proprio ragione: ho evitato di parlare di politica perché mi premeva sottolineare principalmente la riflessione dell’autore sull’essere umano in generale. Raramente ho letto opere che descrivono così bene quanto miseri siamo… Mi aspetto a breve una tua classifica anche sulle graphic novel!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...