MARZO-MAGGIO 2016: LE NOVITA’ CINEMATOGRAFICHE DA TENERE D’OCCHIO

Ogni anno il periodo immediatamente successivo agli Oscar si rivela piuttosto avaro in termini di qualità dei prodotti cinematografici. Nelle stagioni più recenti tale vuoto è stato colmato dai cinecomics grazie ai quali un minimo interesse è tornato a circolare attorno al cinema in questo periodo notoriamente privo di attrattiva. E, come vedremo, anche quest’anno i film sui supereroi non mancheranno.

Oltre a ciò, segnaliamo un’occasione in più per andare al cinema: dall’11 al 14 aprile si terranno i CinemaDays, un’iniziativa che permetterà di acquistare il biglietto a soli 3 Euro nelle moltissime sale aderenti e in tutti gli spettacoli delle quattro giornate.

Di seguito vi segnaliamo gli appuntamenti più interessanti dei prossimi due mesi.

  Continua a leggere

I TANTI VOLTI DEL DOTTOR DESTINO

Il più iconico cattivo dei fumetti, creato in casa Marvel dalle matite di Jack Kirby è Dottor Destino (aka Dr.Doom).

Come i più di voi sapranno, questo villan è famoso per l’armatura stile medievale, che rivaleggia con quella di IronMan, e per la maschera.

Nella mente folle del personaggio, e per volere dei suoi creatori, l’intento di questa maschera era di nascondere un viso non più perfetto; una cicatrice fisica che ha segnato anche un orgoglio smisurato. Nulla di mostruoso dal punto oggettivo ma un’offesa all’ego.

Questo “volto nascosto” è stato più volte oggetto di storie e misteri, l’ultimo dei quali imbastito l’estate passata per infiocchettare Secret Wars, la più recente avventura corale per gli eroi Marvel Comics.

Il N.3 di queste “guerre segrete” è stato pubblicizzato come uno storico avvenimento, un albo in cui sarebbe stato palesato il volto di Destino dopo 70 anni. La sintassi è importante, perché se l’intento era canonizzare un’iconografia del Dr Destino senza maschera per gli anni futuri è un conto, fare quello che è stato scritto dal ufficio marketing è un altro paio di maniche, visto che le reali sembianze del super cattivo sono già state mostrate svariate volte. Continua a curiosare

CINQUE SPIDERMAN CHE VOGLIAMO VEDERE AL CINEMA

Fresca di giorni la notizia che la Disney ha ottenuto il via libera per utilizzare il personaggio Spider-Man nei suoi film; La Sony è tuttavia ancora la proprietaria dei diritti cinematografici e farà in futuro i suoi film su Spidey che però ora saranno inseriti nel mondo di Avengers, una roba tipo Hulk che prima era della Universal, solo che questa volta dubito che il personaggio tornerà velocemente a casa.

Immediato il successivo annuncio che l’Uomo Ragno parteciperà al terzo film di Capitan America: Civil War… e giù con la fantasia di tutti i fan, eccovi allora 5 cose di Spiderman e del suo mondo che mi piacerebbe vedere al cinema, a partire proprio dal suo esordio nel Marvel Cinematic Univers:

5

bugle

DAILY BUGLE

Una cosa carina che dovrebbe iniziare ad apparire nei film di Iron Man e Co. e nei futuri film sull’Uomo Ragno è il famoso giornale newyorkese che appare nei fumetti Marvel ogni volta che qualcuno cerca notizie… c’é anche la versione online e un blog, sono al passo coi tempi in fondo…

4

agentofshield

AGENT OF SHIELD

in una recente versione animata di Spiderman, lo S.H.I.E.L.D. arruola il super eroe per addestrarlo e renderlo più efficiente sul campo di battaglia contro i criminali, situazione davvero carina che andrebbe sfruttata anche al di fuori della tv. Certamente il classico teen movie stile Percy Jackson è già servito ma con una buona dose di tocco Marvel lo strafalcione si può evitare.

3

download

IRON SPIDEY

Iron Man una volta ha realizzato un’ armatura per il suo collega super eroe.

Un costume davvero figo che al cinema farebbe un figurone, Giuda chi dice il contrario.

 2

broscience

BRO- SCIENCE

Una caratteristica fondamentale di Peter Parker dei fumetti, che negli ultimi film Sony è stata sfruttata davvero bene (malgrado i brutti risultati), è l’amore per la scienza.

Anni fa, Spider-Man ha creato una bellissima collaborazione intellettiva con Tony Stark che ha portato a importanti invenzioni, prima tra tutte la ragno-armatura sopra citata.

Situazione analoga la si vede nei film degli Avengers tra Iron Man e Bruce Banner, forse aggiungere un elemento al equazione porterebbe a qualcosa di esplosivo. Io ci spero!

 1

unmasked

UNMASKED

Civil War = Uomo Ragno senza maschera in diretta TV

La cosa che noi e tutti ci aspettiamo di vedere nel prossimo film con Capitan America è proprio la conferenza stampa in cui Spidey rivela al pubblico la sua identità civile. Un momento topico nella storia del fumetto che difficilmente si realizzerà al cinema, per ovvie ragioni, ma che meriterebbe sicuramente spazio nei prossimi progetti sul personaggio.

Pietro Micheli

02 SERIE TV- AGENTS OF S.H.I.E.L.D: PRELUDIO AD UN’ OCCASIONE MANCATA?

Quando avevo appreso la notizia che avrebbero fatto una serie targata Marvel mi ero stragasato. Quando ho scoperto che sarebbe stata incentrata sugli Agenti dello S.H.I.E.L.D., mi sono fomentato un po’ di meno ma ero comunque eccitato dall’idea che il progetto sarebbe stato un ottimo escamotage per aggiungere ulteriori tasselli alla continuity filmica della Marvel. Sicuramente lo scopo per il futuro sembra essere questo, ma per il momento? Vista la pesante assenza di succulenti crossover cosa è in grado di regalarci questa serie? Molto poco, a dir la verità. Certo, le battutine frizzanti e le continue citazioni ai personaggi marveliani piacciono molto  ma al di là di queste chicche di contorno gli episodi di Agents of S.H.I.E.L.D. non paiono soddisfare le enormi aspettative dei fans. Innanzitutto perché. giunti oramai alla sesta puntata del franchise, non si intravede neanche l’ombra di una storyline principale ben definita ma le puntate, caratterizzate da una struttura autoconclusiva, si limitano a presentare il nemico di turno: questa scelta risulta in controtendenza rispetto alle più grandi serie di successo che sono riuscite a catalizzare l’attenzione dello spettatore supportando un originale e variegata trama verticale con una solida e ben definita trama orizzontale. Gli effetti speciali poi, che dovrebbero essere un punto di forza, sono spesso ridicoli e paiono inspiegabilmente quelli di un film a basso budget.

agents-of-shield-fireMomento WTF!

I personaggi fino ad ora non sono ancora ben definiti ma la sensazione è che il vero mattatore nonché protagonista indiscusso sia l’Agente Coulson (che però nei filmoni Marvel è solamente l’ultimo degli stronzi!) che sembra in grado di reggere da solo l’intera serie.

the-first-awesome-trailer-for-agents-of-shieldQuest’uomo, un mito.

Agents of S.H.I.E.L.D. pare quindi un’operazione dubbia e confusionaria che,  a malincuore per gli aficionados, sa tanto di occasione mancata.

Francesco Pierucci

TOP 5 – DISOCCUPATHOR: I POTERI PIU’ STRANI DEL MARTELLO DEL DIO DEL TUONO

Sta per arrivare nei cinema il film Thor: the Dark Word e allora eccovi la “mitica” top 5 ma prima di iniziare è meglio fare un po’ di presentazioni; Mjolnir (si un martello può avere un nome) è un martello magico creato dai Nani per gli dei di Asgard  che Thor ha vinto dopo anni a provare coraggio, umiltà e anche forza, ovvio. Tutti, fans o profan, sanno che grazie al potente martello si può controllare gli agenti atmosferici e creare tempeste, lanciare fulmini, spaccare la roccia, poi ancora volare e creare tunnel per altri mondi, ma non molti sanno che…

5

foto 1

L’ASPIRAPOLVERE (SPOILER)

Nel #11 del attuale mensile del Dio del Tuono, per sconfiggere l’uccisore di dei Gorr, Thor sfrutta una sconosciuta proprietà del suo martello strappando e aspirando dal nemico tutta l’energia oscura che gli dava potere. Di conseguenza il figlio di Odino si trasforma in un cazzutissimo concentrato di potere e le dà di santa ragione al villan! XD

4

foto 3

MACCHINA DEL TEMPO

Questo è un particolare e strano potere che Odino conferisce a Thor nei lontani anni ’60 sulle pagine di Journey in to Mistery #86. Lo stesso Padre degli Dei ricorda a Thor che il martello può superare la velocità della luce ed è quindi in grado di spostarsi anche nel tempo oltre che nello spazio 😮

3

foto 4

LA GRAVITA’, QUESTA SCONOSCIUTA

su Thor #142, il dio ha appena sconfitto un Skrull (la razza di alieni più stronza del universo che molti speravano di vedere in Marvel’s The Avengers), avendo fatto il voto di non uccidere Thor e costretto a esiliare l’immonda creatura nello spazio da cui proviene facendolo fluttuare magicamente oltre l’atmosfera.

2

foto 6

IL RAGGIO DELLA MORTE?

I fulmini sono all’ordine del giorno, un po’ banali pensa Thor, così, per divertirsi, nella paradossale storia team-up con degli eroi della Seconda Guerra Mondiale, su Invaders #33 di Roy Thomas, Mjolnir ottiene una nuova capacità di “spegnere” una persona o di riaccenderla come il televisore!!!

1

foto 9

AL TELEFONO CON L’ALDILA’

Su Thor #11 del 2009 si respira il momento più buio per i Vendicatori, Capitan America era morto, era appena finita la Guerra Civile tra gli Eroi e Thor tornava sulla Terra dopo parecchi anni scoprendo queste tragedie… colto da un impeto d’ira il dio decide di usare il suo martello per telefonare al vecchio amico morto Steve Rogers e chiedere se vuole essere vendicato.

 

Pietro Micheli

TOP 10- I MIGLIORI CINECOMIC

10

X_men_3_wallpaper_1280x1024_4

LA TRILOGIA DEGLI X-MEN

Non ho mai amato particolarmente gli X-men ma devo dire che gli iniziali tre film a loro dedicati non mi sono per niente dispiaciuti. D’altronde il lavoro di Bryan Singer che ha diretto il primo e il secondo (e si vede) è di buon livello per caratterizzazione dei personaggi e dinamizzazione delle scene. Gli effetti speciali non sono di buona fattura anche a causa dell’anno di uscita (2000 e 2003).

9

Spiderman wallpaper

SPIDER-MAN

Spider-man è forse il mio supereroe Marvel preferito e questo film al tempo non mi aveva affatto deluso. Ottima regia di Raimi e credibile interpretazione di Willem Dafoe nel ruolo del Goblin. Starebbe molto più in alto se non il protagonista non fosse Tobey McGuire.

8

Ironman2discfront

IRON MAN

C’è poco da fare: Iron Man è il supereroe più figo del mondo e questo lungometraggio non fa altro che ripetercelo in continuazione e facendoci ridere come pochi altri. La trama è un po’ deboluccia ma le incertezze narrative vengono nascoste dal bel faccione di Robert Downey Jr. Peccato per il secondo film al di sotto delle attese e per il terzo (lo scherzo del Mandarino non mi scende proprio).

7

kick-ass

KICK-ASS

Se nelle mie fantasie mi ero immaginato una determinata trasposizione della graphic novel di Millar, quella corrisponde perfettamente al Kick-Ass di Vaughn: scene violente e al contempo divertenti ,ritmi adrenalinici, personaggi fuori dalle righe. Il merito più grande è però essere riuscito a fare un buon film nonostante Nicolas Cage. Chapeau.

6

LEGANERD_045673

WATCHMEN

Con Watchmen non si può fare lo stesso discorso di Kick-Ass semplicemente perchè la complessità e la profondità del genio di Alan Moore non potranno mai essere rese correttamente su di un altro medium; eppure devo ammettere che questo Watchmen di Snyder (a cui non perdonerò mai Man of Steel) mi è piaciuto parecchio. La sequenza iniziale sui titoli di testa è stupefacente e nonostante il finale diverso dall’opera di Moore, per me il film merita di essere visto.

5

spiderman2-1

SPIDER-MAN 2

Se Raimi con il primo Spider-man aveva confezionato un buon prodotto, con il secondo capitolo si supera. Forse perché libero dall’ingombranza del dover raccontare le soliti origini del supereroe, Raimi riflette sulla natura dell’uomo e in particolare su quella del Dottor Octopus (grande Alfred Molina) che nasconde echi di umanità. Uno dei sequel più riusciti.

4

bane-tom-hardy-the-dark-knight-rises

DARK KNIGHT RISES

E’ normale che dopo un film come Il Cavaliere Oscuro le aspettative sull’ultimo capitolo fossero più o meno gigantesche e che un prodotto non all’altezza del secondo sarebbe stato sicuramente criticato. Dark Knight Rises è ovviamente meno riuscito de Il Cavaliere Oscuro ma preso di per sé resta un’opera estremamente riuscita anche se con qualche scomodo buco di sceneggiatura. Bane non è Joker ma la delusione dei fan risiede per me nella considerazione che la più bella saga di supereroi sia inevitabilmente finita.

3

050412-the-avengers

THE AVENGERS

Il merito principale di Avengers e di Joss Whedon è sicuramente quello di essere riusciti a costruire un perfetto connubio tra le forti personalità dei più importanti supereroi della Marve e una storia piuttosto equilibrata. Le battute divertenti si sprecano (Hulk e Loki su tutte). Il 3D è una chicca. Il migliore tra i blockbuster. Aspettiamo Ultron. Orgasmo puro.

2

1-xcms_label_mediumV per Vendetta

V PER VENDETTA

Graphic novel magnifica, film altrettanto bello. Ho imparato a memoria la presentazione allitterata di V e ho apprezzato moltissimo la resa in immagini del capolavoro di Moore.

1

il-cavaliere-oscuro

IL CAVALIERE OSCURO

Che dire? Semplicemente il miglior cinecomic di sempre con il miglior cattivo di cinecomic di sempre, Joker by Heath Ledger. Un film perfetto, senza difetti, indimenticabile.

 

Francesco Pierucci