OSCAR 2015: I PRONOSTICI DEI DISOCCUPATI ILLUSTRI

I pronostici della serata degli Oscar; I vincitori e gli interpreti migliori secondo gli Illustri.

MERITANO                                                                       VINCERANNO

MATTEO

Boyhood-Gallery-2

MIGLIOR FILM

BOYHOOD                                                                           BIRDMAN

MIGLIOR REGIA

LINKLATER                                                                        LINKLATER

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

KEATON                                                                          REDMAYNE

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

     COTILLARD                                                                              MOORE

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

   SIMMONS                                                                                SIMMONS

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

   ARQUETTE                                                                             ARQUETTE

MIGLIOR FILM STRANIERO

LEVIATHAN                                                                                          IDA

FRANCESCO

??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

MIGLIOR FILM

GRAND BUDAPEST HOTEL                                                      BOYHOOD

MIGLIOR REGIA

ANDERSON                                                                                 INARRITU

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

REDMAYNE                                                                              REDMAYNE

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

PIKE                                                                                           MOORE

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

SIMMONS                                                                                     SIMMONS

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

ARQUETTE                                                                                   ARQUETTE

MIGLIOR FILM STRANIERO

IDA                                                                                                IDA

MICHAEL

Brody-Whiplash-1200

MIGLIOR FILM

WHIPLASH                                                                                 BOYHOOD

MIGLIOR REGIA

ANDERSON                                                                             LINKLATER

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

KEATON                                                                                 REDMAYNE

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

MOORE                                                                                      MOORE

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

SIMMONS                                                                                   SIMMONS

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

STONE                                                                                   ARQUETTE

MIGLIOR FILM STRANIERO

IDA                                                                                               IDA

PIETRO

Birdmankeaton

MIGLIOR FILM

BIRDMAN                                                                            BIRDMAN

MIGLIOR REGIA

ANDERSON                                                                        LINKLATER

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

KEATON                                                                                  KEATON

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

PIKE                                                                                         MOORE

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

SIMMONS                                                                                    SIMMONS

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

ARQUETTE                                                                               ARQUETTE

MIGLIOR FILM STRANIERO

IDA                                                                                                       IDA

GOLDEN GLOBE 2015: TUTTI I VINCITORI (E I VINTI)

055338958-1f9a2e7b-374f-4f1f-88a9-6dd4ad93d3b7

È stata l’edizione dei trionfi inaspettati, dei pronostici mancati ma anche (e soprattutto) dei film migliori premiati. Vincono i due globi (non quelli di JLo pubblicizzati in mondovisione da Jeremy Renner) al Miglior Film Boyhood (per la sezione drammatica) e Grand Budapest Hotel (per quella musicale o di commedia), con tanti saluti a chi faceva il tifo per La teoria del tutto e Birdman di Aleandro Gonzalez Inarritu, il vero sconfitto di questi Globe 2015 (quasi scontata la sua vittoria per la Miglior Regia, si deve invece accontentare del premio alla Sceneggiatura). Chi scrive è, pur nell’umiltà dei suoi gusti e giudizi, molto soddisfatto dei risultati, di cui non condivide solo la sconfitta clamorosa di The Lego Movie (tra i prodotti migliori del 2014) in luogo di Dragon Trainer 2 tra i Migliori Film d’Animazione. Boyhood è un capolavoro che farà la voce grossa anche agli Oscar, Grand Budapest Hotel e lo stile trascinante di Wes Anderson fatto di mise en abyme e architetture russe meritano il premio, Eddie Redmayne offre una incredibile interpretazione per La teoria del tutto e vince giustamente il Migliore Attore Drammatico (ineccepibile la scelta di Michael Keaton per la sezione Commedia). Golden Globe alla carriera per l’innamoratissimo George Clooney che, con la spilla Je Suis Charlie sul petto, ha parole al miele per la neo-moglie Amal.

Qui sotto tutti i premi della serata.

MIGLIOR ATTORE DRAMMATICO
Boyhood
Foxcatcher
The Imitation Game
Selma
The Theory of Everything

MIGLIOR COMMEDIA O MUSICAL
Birdman
The Grand Budapest Hotel
Into the Woods
Pride
St. Vincent

MIGLIOR ATTORE DRAMMATICO
Steve Carell – Foxcatcher
Benedict Cumberbatch – The Imitation Game
Jake Gyllenhaal – Nightcrawler
David Oyelowo – Selma
Eddie Redmayne – The Theory of Everything

MIGLIOR ATTRICE DRAMMATICA
Jennifer Aniston – Cake
Felicity Jones – The Theory of Everything
Julianne Moore – Still Alice
Rosamund Pike – Gone Girl
Reese Witherspoon – Wild

MIGLIOR ATTORE – COMMEDIA O MUSICALE
Ralph Fiennes – Grand Budapest Hotel
Michael Keaton – Birdman
Bill Murray – St. Vincent
Joaquin Phoenix – Inherent Vice
Christoph Waltz – Big Eyes

MIGLIOR ATTRICE- COMMEDIA O MUSICALE
Amy Adams – Big Eyes
Emily Blunt – Into the Woods
Helen Mirren – The Hundred Foot Journey
Julianne Moore – Maps to the Stars
Quvenzhané Wallis – Annie

MIGLIOR REGISTA
Wes Anderson – Grand Budapest Hotel
David Fincher – Gone Girl
Ava Duvernay – Selma
Alejandro Gonzalez Innaritu – Birdman
Richard Linklater – Boyhood

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Patricia Arquette – Boyhood
Jessica Chastain – A Most Violent Year
Keira Knightley – The Imitation Game
Emma Stone – Birdman
Meryl Streep – Into the Woods

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Robert Duvall – The Judge
Ethan Hawke – Boyhood
Edward Norton – Birdman
Mark Ruffalo – Foxcatcher
J.K. Simmons – Whiplash

MIGLIOR FILM ANIMATO
Big Hero 6
The Book of Life
Boxtrolls
Dragon Trainer 2
The Lego Movie

MIGLIOR SCENEGGIATURA
Alexander Dinerlaris, Alejandro Gonzalez Inarritu, Nicolas Giacobone, Armando Bo – Birdman
Wes Anderson & Hugo Guinness – The Grand Budapest Hotel
Anthony McCarten – The Theory Of Everything
Gillian Flynn – Gone Girl
Richard Linklater – Boyhood

MIGLIOR FILM STRANIERO
Force Majeure
Gett: The Trial of Viviane Amsalem
Ida
Leviathan
Tangerines

MIGLIOR MINISERIE O FILM TV
Fargo
The Missing
True Detective
The Normal Heart
Olive Kitteridge

MIGLIOR SERIE COMMEDIA O MUSICALE
Girls
Jane the Virgin
Orange Is the New Black
Silicon Valley
Transparent

MIGLIOR SERIE TV DRAMMATICA
Downton Abbey
The Affair
Game of Thrones
The Good Wife
House of Cards

MIGLIOR ATTRICE– SERIE TV DRAMMATICA
Claire Danes – Homeland
Viola Davis – How to Get Away with Murder
Julianna Margulies – The Good Wife
Ruth Wilson – The Affair
Robin Wright – House of Cards

MIGLIOR ATTORE– SERIE TV DRAMMATICA
Clive Owen- The Knick
Liev Schreiber- Ray Donovan
Kevin Spacey- House of Cards
James Spader- The Blacklist
Dominic West- The Affair

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE
Big Eyes – Big Eyes (Lana Del Ray)
Glory – Selma (John Legend, COmmon)
Mercy Is – Noah (Patty SMith, Lenny kaye)
Opportunity – Annie
Yellow Flicker Beat – Hunger Games, Mockingjy Pt 1 (Lorde)

MIGLIOR COLONNA SONORA
Alexandre Desplat – Imitation Game
Yohan Yohanson – Theory of Everything
Trent Reznor – Gone Girl
Antonio Sanchez – Birdman
Hans Zimmer – Interstellar

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE, MINI- SERIE O FILM TV
Matt Bomer- The Normal Heart
Alan Cumming-  The Good Wife
Colin Hanks – Fargo
Bill Murray- Olive Kitteridge
Jon Voight- Ray Donovan

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE, MINI- SERIE O FILM TV
Uzo Aduba – Orange Is the New Black
Kathy Bates – American Horror Story: Freak Show
Johane Frogat – Downton Abbey
ALlison Janney – Mom
Michelle Monaghan – True Detective

MIGLIOR ATTRICE IN UNA SERIE TV COMMEDIA
Lena Dunham – Girls
Edie Falco – Nurse Jackie
Gina Rodriguez – Jane the Virgin
Julia Louis Dreyfuss – Veep
Taylor Schilling – Orange Is the New Black

MIGLIOR ATTORE IN UNA SERIE TV COMMEDIA
Don Cheadle – House of Lies
Ricky Gervais – Derek
Jeffrey Tambor – Transparent
Louis C.K. – Louie
William H. Macy – Shameless

MIGLIOR ATTORE IN UNA MINI- SERIE O FILM TV
Martin Freeman – Fargo
Woody Harrelson- True Detective
Matthew McConaughey – True Detective
Mark Ruffalo- The Normal Heart
Billy Bob Thornton- Fargo

MIGLIOR ATTRICEIN UNA MINI- SERIE O FILM TV
Maggie Gyllenhaal- The Honorable Woman
Jessica Lange- American Horror Story: Freak Show
Frances McDormand- Olive Kitteridge
Frances O’Connor- The Missing
Allison Tolman- Fargo

Matteo Chessa

I MIGLIORI FILM DEL 2014

Ecco a voi i cinque film migliori dell’anno secondo tre D.I.

FRANCESCO 

5

ct-cth-locke-l-fp-r4-050613-un-jpg-20140501

LOCKE

4

c4cbb2c578c15e34f67dc663a64047f9-700x466

DUE GIORNI, UNA NOTTE

3

Nebraska_film

NEBRASKA

2

apdd_1_20131212_1932826511

A PROPOSITO DI DAVIS

1

 mommy

MOMMY

MATTEO

5

boyhood_still

BOYHOOD

4

HER

HER

3

locke

LOCKE

2

The-Broken-Circle-Bild

THE BROKEN CIRCLE BREAKDOWN

1

mom

MOMMY

MICHAEL

5

img3

THE WOLF OF WALL STREET

4

158953256_399466

AMERICAN HUSTLE

3

Gone_Girl

GONE GIRL

2

filmz.ru

DALLAS BUYERS CLUB

1

alabama monroe 4

THE BROKEN CIRCLE BREAKDOWN

FILM IN SALA – BOYHOOD

boyhood-poster

Metacritic è un sito web statunitense che si occupa di aggregare recensioni dedicate ad album musicali, film, prodotti televisivi e videogiochi.Per ogni prodotto Metacritic fornisce una valutazione in centesimi, ottenuta trasformando ogni recensione in un punteggio numerico, e calcolandone quindi la media. Sono davvero poche le pellicole che hanno 100/100 come metascore e tra queste vi sono capolavori assoluti della storia del cinema di ogni tempo come Il Padrino di Francis Ford Coppola o Il Gattopardo del nostro Luchino Visconti. A questi pochi esempi si è aggiunta l’ultima fatica di Richard Linklater (già regista di Before Sunrise, Before Sunset e Before Midnight): Boyhood.

La pellicola racconta la vita di un ragazzo, Mason (il giovanissimo Ellar Coltrane) dai 5 ai 18 anni partendo dall’infanzia difficile segnata dal divorzio dei genitori giungendo sino al trasferimento al college. E la parola “vita” non è affatto casuale, questo film racconta la vita, che nella pellicola non viene affatto romanzata, non vi sono i classici colpi di scena per catturare lo spettatore ma Linklater, con questa impresa titanica (il cast si è incontrato ogni anno, per dodici anni, per poche settimane all’anno, si tratta infatti di un progetto che risale al lontano 2002) ha voluto centrare un obiettivo non comune: emozionare senza svolte create ad arte, senza drammi particolari ma solo sbattendoci davanti agli occhi ciò che viviamo ogni giorno, la vita.

È un film per il quale non siamo preparati e per questo ne intraprendiamo la visione con le aspettative che ci accompagnano prima di ogni pellicola. Ma questa volta non è così, questo non è un film come tutti gli altri e per questo ci deluderà perché saremo sempre lì, dinnanzi allo schermo, ad aspettare qualcosa che invece non avverrà mai.

Linklater è un maestro nel giocare con lo scorrere del tempo e l’aveva già mostrato nella Before Trilogy dove il tempo della vita si interrompeva a causa dei tempi di pubblicazione tra una pellicola e l’altra (un film ogni nove anni, dal 1995 al 2013). Qui invece in poco meno di tre ore abbiamo 12 anni di vita, 12 anni reali perché gli attori invecchiano con il tempo (vediamo la trasformazione di Mason, di sua sorella Samantha e dei suoi genitori) e durante questi anni avvengono le vicende principali che segnano l’evoluzione e la crescita dei personaggi (educazione sessuale, bullismo, amore, ecc), senza mai dimenticare il rapporto con la Storia (vedi il confronto tra padre e figli riguardo alla Guerra in Iraq). Tra le prestazioni attoriali degna di nota vi è senza dubbio quella di Ethan Hawke (attore feticcio di Linklater, protagonista della BeforeTrilogy), che interpreta il padre dei ragazzi, un padre scherzoso e giocherellone ma anche in grado di dare ai figli indispensabili insegnamenti e preziosi consigli, e che presumibilmente avrà da dire la sua anche agli Oscar come migliore attore non protagonista. Non demerita nemmeno Patricia Arquette nel ruolo della madre, seppure anonima in alcuni frangenti dell’opera.

Difficile dare un vero giudizio ad una pellicola del genere, il suo successo ai prossimi Oscar non è così scontato, nonostante gli aggettivi “epic” e “legendary” riempiano la bocca di molti critici cinematografici, dato l’amaro in bocca che lascia a fine visione (giustificato da quanto detto sopra), tanto che la prima frase che ho detto (e che, ne sono sicuro, molti profani come me hanno detto) è stata : “Sì, bello ma non indimenticabile”.

Michael Cirigliano