DYLAN DOG: SPAZIO PROFONDO – TUTTO A COLORI

Anno 2014. In Italia i fumetti storici e vecchi come il cucco si leggono ancora, ma per stare al passo coi tempi sono stati dati in pasto ad autori giovani ed ambiziosi, il bellissimo bianco e nero è stato sostituito dal colore, e tutte le storie sono ambientate nello spazio.

Siamo nell’apocalittico mondo ‘post-Orfani’!!!

 Dylan-Dog-Spazio-Profondo-Sergio-Bonelli-Editore-Cover-Copertina

Oggi il Disoccupato ritorna a parlare di un vecchio amico, Dylan Dog, nel giorno del suo grande e temuto rilancio con il N.337; annunciato da tempo dall’editore Bonelli, il nuovissimo volume ha in bella vista la scritta “tutto a colori” (solo per oggi, tranquilli) e per rimarcare ancora di più la rinascita il nostro Dylan è ritratto in posizione fetale come ad aspettare che il lettore apra l’albo per farlo uscire a nuova vita nel nostro immaginario…

Giuda Ballerino! L’episodio è curato da Recchioni, forse vi ricorderete di lui per cagate come il citato Orfani, e infatti quello che sembra di avere in mano oggi ricorda proprio quella serie. Malgrado la strana veste grafica, che stona anche un po’ col personaggio, il ruolo di Dylan è invariato: infatti viene ancora chiamato in servizio per cacciare mostri, ma ad accompagnarlo nel viaggio non troviamo il solito cast ma una squadra tutta nuova di cui non vi racconto per non rovinarvi la lettura. L’ambientazione spaziale e claustrofobica ricorda a tratti il gotico paesaggio e la nebbia di Londra; e così come i primi numeri di Dylan riproponevano molti dei topoi cinematografici del horror, in questa storia sembra di stare nella più classica delle quest spaziali (citazioni da Alien a go go) e l’azione non manca. Le donne, tanto amate nella precedente gestione, sono un po’ sotto tono in questo episodio ma sicuramente torneranno visto che ormai sono una componente fissa e indispensabile come la camicia rossa e i jeans. Ritorna per un breve cameo anche Groucho ma in modi che non posso spoilerare.

Pietro Micheli

LE RAGAZZE MIGLIORI DI DYLAN DOG

Chi legge Dylan Dog sa dell’importanza dell’universo femminile nelle indagini del bell’investigatore creato da Tiziano Sclavi; in ogni storia è presenta una coprotagonista che, nella maggior parte dei casi, finisce col sedurre il protagonista fino a spezzargli il cuore per un motivo (muore) o per altri (si rivela l’antagonista, lo lascia, in rari casi non lo contraccambia). Tra le tante che, nelle numerose storie, si sono succedute, vi elenco le mie cinque preferite (e direi che non potevano che esser queste).

 

5

kimw

KIM

Citazione del film Una strega in paradiso, Kim è una strega che vive a New York assieme al gatto Cagliostro, felino con poteri inauditi. Compare in vari albi dell’indagatore dell’incubo, dall’esordio in Cagliostro (18), passando per Maelstrom! (63) in cui si innamora di Dylan e perde i poteri (e il gatto, che deve per forza appartenere ad una strega), fino alla doppia storia Xabaras- Nel nome del padre (241- 242) in cui morirà di precoce vecchiaia.

 

4

bree daniels

BREE DANIELS

Sarà che storpia sempre il nome di Dylan, sarà che non dà mai l’impressione di cadere completamente nelle sue braccia e mantiene sempre una sua indipendenza, ma la prostituta Bree, che compare nei due albi Memorie dall’invisibile e Oltre la morte, merita un posto in questa classifica. Commovente il disperato tentativo di Dylan di salvarla dalla morte, inutile purtroppo.

 

3

Marina

MARINA KIMBALL

L’amore adolescenziale di Dylan, protagonista di uno degli albi più belli ed emozionanti dell’intera saga (Il lungo addio). Conosciuta e amata solamente durante una vacanza estiva, si ripresenta da Dylan venti anni dopo, a Londra, chiedendogli di esser riportata a casa. Donna importantissima per la crescita dell’indagatore dell’incubo, è di fatto quella che lo fa diventare un uomo. Il primo “Ti Amo” di Dylan.

 

2

morgana

MORGANA

Comparsa per la prima volta nell’albo omonimo (il 25, anche se già nel n.1 si intravede tra le vittime di Xabaras), in cui Dylan si innamora di lei, si rivela, strada facendo, sua madre. Personaggio chiave, personificazione del complesso edipico che accompagna il protagonista, rappresenta la fidanzata di Dylan fino al n.100, la donna che lui cerca in tutte le sue storie.

 

1

Lillie Connolly

LILLIE CONNOLLY

Attivista dell’IRA, arrestata come terrorista, innamorata di Dylan, muore in prigione poco dopo averlo sposato, causando l’abbandono della polizia da parte di quest’ultimo, che diventa investigatore privato dopo un periodo di alcolismo. La loro storia d’amore viene raccontata nell’albo Finché morte non vi separi.

 

Matteo Chessa