I SETTE INTOPPI PIU’ COMUNI QUANDO SI VA AL CINEMA

Stiamo a casa da soli, seduti alla scrivania, col monitor del pc acceso e pronti ad affrontare una battaglia all’ultimo buffering con Nowvideo per recuperare la puntata della nostra serie preferita, quando un’idea s’impadronisce di noi. Perché non andare al cinema e concederci una serata sgranocchiando popcorn e sorseggiando una Coca-Cola formato XXXL? Semplice, perché non sempre andare al cinema si mostra un’alternativa idillica e rilassante. Ecco perché:

1

cinema-sala-wall-E

IL POSTO ASSEGNATO

Possiamo capire quando il cinema sia gremito e si proietti un Avatar qualunque, ma trovarci davanti l’uomo di mezz’età di turno che ci chiede di alzarci rivendicando il suo posto, nonostante 450 poltrone libere e solo noi due in sala, è da querela

2

imbonitore totò

GLI IMBONITORI ANONIMI

Qualcuno spieghi gentilmente a tutti coloro che hanno l’abitudine di dare un senso, fra sé e sé,alla pellicola che stanno vedendo ciarlando ad alta voce, che la trama di Rapunzel non è un cruciverba della Settimana Enigmistica e, a meno che tutta la sala non sia popolata da Rain Man, potremmo arrivare a capirla anche da soli. Grazie.

3

libri1

QUELLI CHE HANNO LETTO IL LIBRO

Chissà perché, malgrado siano convinti che l’adattamento cinematografico del loro best seller preferito sia chiaramente una chiavica, i lettori raggiungano il cinema con un senso di onnipotenza, sdilinquendo, fra una scena e l’altra, di battute del tipo: “ma questo personaggio non c’era nel libro”; o “ma nel libro era scritto che la prendeva da dietro, non nella posizione del missionario”; o “ma qui la ragazza prima mette il mascara e poi il rossetto, mentre nel libro prima mette il rossetto e poi il mascara” o, ancora, “ho letto il libro, muore quello biondo”;

4

j94v

GLI ADDETTI DELL’ENEL

Qualcuno può spiegarci perché, mentre stiamo guardando il film, il ragazzo di fianco a noi estragga per delle ore l’iphone a illuminazione 5000 tacche che manco il faro del Grande Gatsby rendendoci ciechi come Saul sulla via di Damasco?

5

Gesù-Samaritana

GLI ANZIANI E I SAMARITANI

Capiamo che la vita in una casa di riposo sia noiosa e terribile ma, se hai novant’anni e sei cliente Amplifon da settanta lustri, perché mai impelagarsi nella visione di un film dalle dinamiche più complesse delle morti e risurrezioni di Beautiful? Perché dovrebbero scambiarci per quegli amabili figlioli dallo spirito samaritano disposti a spiegare, per filo e per segno, che Julia Roberts non sia in realtà la madre, ma la bis-prozia della moglie del fratello del cugino del protagonista?

6

GreatBigStuff_Coke_Can_DrinkBoy

QUELLO CHE VA AL BAR DURANTE L’INTERVALLO

Chissà perché, durante l’intervallo, tutti hanno paura di abbandonare la sala e di essere colti dallo spegnimento improvviso delle luci. Sarà per questo che, quando qualche coraggioso decide di avventurarsi al bar per prendersi qualcosa da bere, è braccato da ordinazioni su ordinazioni manco fosse nostra madre prima della chiusura dell’Esselunga?

7

Piscioni

QUELLI CHE DEVONO FARE “PLINPLIN”

Vi è piaciuto ordinare una Coca-Cola XXXXXL e di esservela scolata già alla pubblicità? Bene, ecco 120 minuti di agonia, in cui vi contorcete cercando di individuare immediatamente le uscite di sicurezza più vicine e di materializzare un wc lindo e di ebano a costo di perdervi i cinque minuti focali del film, tutti per voi. Se poi il film è Inception sono cavoli vostri.

 

Mario Manca