MARZO-MAGGIO 2016: LE NOVITA’ CINEMATOGRAFICHE DA TENERE D’OCCHIO

Ogni anno il periodo immediatamente successivo agli Oscar si rivela piuttosto avaro in termini di qualità dei prodotti cinematografici. Nelle stagioni più recenti tale vuoto è stato colmato dai cinecomics grazie ai quali un minimo interesse è tornato a circolare attorno al cinema in questo periodo notoriamente privo di attrattiva. E, come vedremo, anche quest’anno i film sui supereroi non mancheranno.

Oltre a ciò, segnaliamo un’occasione in più per andare al cinema: dall’11 al 14 aprile si terranno i CinemaDays, un’iniziativa che permetterà di acquistare il biglietto a soli 3 Euro nelle moltissime sale aderenti e in tutti gli spettacoli delle quattro giornate.

Di seguito vi segnaliamo gli appuntamenti più interessanti dei prossimi due mesi.

  Continua a leggere

AVENGERS-AGE OF ULTRON: QUANDO IL VERO NEMICO E’ L’ASPETTATIVA

ageofultron

Se Scarlet avesse avuto i poteri del fumetto, questo film non avrebbe avuto senso di esistere…

E’ questo il primo pensiero  che mi è balenato in mente ieri all’uscita dalla sala. Un segnale non molto rassicurante, per usare un eufemismo. Ho provato allora a interrogarmi sul perché di questo pensiero e, dopo essermi scervellato per qualche minuto, sono arrivato a una sola plausibile conclusione: Age of Ultron è uno di quei film che ti scorre sulla pelle, senza mai toccarti veramente. Delusione? Nì, perché la pellicola fa il suo porco dovere (da buon cinecomic) ma l’amara verità è che non migliora assolutamente il primo Avengers (anzi…).

La nuova creazione di Whedon infatti amplifica suo malgrado i difetti accennati della prima pellicola: nessun filo logico nei rapporti causa-effetto (molti personaggi agiscono in modi sconsiderati rispetto alla loro caratterizzazione), un villain che promette bene ma che diventa solo una futile macchietta (l’Ultron di James Spider), un eccessivo numero di personaggi gettati nella mischia solo per fare numero (almeno in questo secondo capitolo…) e, meramente per gusto personale, troppa azione e poca sostanza.

ultron3

Figli di Trojan!

Bisogna ammetterlo: migliorare il primo Avengers era sicuramente un’impresa titanica e perdere l’effetto novità della squadra di supereroi di certo non ne ha facilitato il compito: non basta purtroppo un’accurata introspezione su due “personaggi minori” (leggi Occhi di Falco e Vedova Nera) e la solita serie di battute irresistibili in stile Marvel per raggiungere l’agognata meta.

Il doppiaggio farsesco e lo sterile 3D poi appesantiscono un film che rimane un buon cinecomic che però rimane schiacciato dal peso delle sue stesse aspettative.

o-AVENGERS-AGE-OF-ULTRON-TRAILER-570

Meglio se torno a ‘ffà motion capture, va!

E allora non fatico ad ammettere di aver provato per un secondo una sciocca sensazione di paura: e se il maestoso castello di carte della continuity Marvel crollasse improvvisamente? Se i nuovi film di questo magnifico progetto deludessero ancora le attese? Cosa succederebbe?

E così che, un po’ per proteggermi un po’ per allarmarmi, mi torna alla mente il primo pensiero:

Se Scarlet avesse avuto i poteri del fumetto, questo film non avrebbe avuto senso di esistere…

Francesco Pierucci

CINQUE SPIDERMAN CHE VOGLIAMO VEDERE AL CINEMA

Fresca di giorni la notizia che la Disney ha ottenuto il via libera per utilizzare il personaggio Spider-Man nei suoi film; La Sony è tuttavia ancora la proprietaria dei diritti cinematografici e farà in futuro i suoi film su Spidey che però ora saranno inseriti nel mondo di Avengers, una roba tipo Hulk che prima era della Universal, solo che questa volta dubito che il personaggio tornerà velocemente a casa.

Immediato il successivo annuncio che l’Uomo Ragno parteciperà al terzo film di Capitan America: Civil War… e giù con la fantasia di tutti i fan, eccovi allora 5 cose di Spiderman e del suo mondo che mi piacerebbe vedere al cinema, a partire proprio dal suo esordio nel Marvel Cinematic Univers:

5

bugle

DAILY BUGLE

Una cosa carina che dovrebbe iniziare ad apparire nei film di Iron Man e Co. e nei futuri film sull’Uomo Ragno è il famoso giornale newyorkese che appare nei fumetti Marvel ogni volta che qualcuno cerca notizie… c’é anche la versione online e un blog, sono al passo coi tempi in fondo…

4

agentofshield

AGENT OF SHIELD

in una recente versione animata di Spiderman, lo S.H.I.E.L.D. arruola il super eroe per addestrarlo e renderlo più efficiente sul campo di battaglia contro i criminali, situazione davvero carina che andrebbe sfruttata anche al di fuori della tv. Certamente il classico teen movie stile Percy Jackson è già servito ma con una buona dose di tocco Marvel lo strafalcione si può evitare.

3

download

IRON SPIDEY

Iron Man una volta ha realizzato un’ armatura per il suo collega super eroe.

Un costume davvero figo che al cinema farebbe un figurone, Giuda chi dice il contrario.

 2

broscience

BRO- SCIENCE

Una caratteristica fondamentale di Peter Parker dei fumetti, che negli ultimi film Sony è stata sfruttata davvero bene (malgrado i brutti risultati), è l’amore per la scienza.

Anni fa, Spider-Man ha creato una bellissima collaborazione intellettiva con Tony Stark che ha portato a importanti invenzioni, prima tra tutte la ragno-armatura sopra citata.

Situazione analoga la si vede nei film degli Avengers tra Iron Man e Bruce Banner, forse aggiungere un elemento al equazione porterebbe a qualcosa di esplosivo. Io ci spero!

 1

unmasked

UNMASKED

Civil War = Uomo Ragno senza maschera in diretta TV

La cosa che noi e tutti ci aspettiamo di vedere nel prossimo film con Capitan America è proprio la conferenza stampa in cui Spidey rivela al pubblico la sua identità civile. Un momento topico nella storia del fumetto che difficilmente si realizzerà al cinema, per ovvie ragioni, ma che meriterebbe sicuramente spazio nei prossimi progetti sul personaggio.

Pietro Micheli

TOP 5 – LE VARIE MORTI DI WOLVERINE

Il primo super eroe canadese, reso famoso al cinema da un australiano, ha in programma di morire questo inverno sul suo mensile e Marvel Comics sta infiocchettando la tragedia con una campagna marketing capillare su fumetterie, social e blog americani specializzati in comics. Il Disoccupato Illustre non poteva non farsi trascinare dall’onda; ecco quindi una bella TOP 5, perché non è la prima volta che Wolverine ci rimette le penne… buona lettura.

 

5

foto 5

SU WHAT IF…? #50

Correva l’anno 1993 e la Marvel realizza una storia che ipotizza l’omicidio di Wolverine da parte di Hulk. Gli scontri tra i due personaggi sono stati tantissimi, la prima apparizione di Logan avvenne proprio sulle pagine di ‘Incredible Hulk’, ma questa volta tutto è diverso: alla fine di una dura lotta Wolverine pensa di aver sistemato il gigante verde, ma questi si sveglia improvvisamente e grazie a una scarica di pugni spezza il collo al mutante. La storia vede poi tutti gli X-Men scatenare una guerra di vendetta contro Hulk che termina con l’arresto di Banner per l’omicidio di metà dei Figli del Atomo.

 

4

foto 4

SU ULTIMATUM #5

Un’altra volta che ho visto morire Wolverine è stato per mano di Magneto e si parla di una Terra parallela, quella di ‘Ultimates’. Tutti quelli dotati di poteri si incontrano al cospetto di Magneto che sta invertendo i poli magnetici della terra per scatenare la sua vendetta su chi ha ucciso i suoi figli e Wolverine è in prima linea per fermarlo. Il Signore del magnetismo prima dirotta l’armatura e i repulsori di Iron Man contro Wolverine, poi fa sparare un raggio da Ciclope sempre contro il canadese, e visto che ancora il mutante non va a terra gli strappa l’adamantio dal corpo lasciandolo come un brodino sul tappeto.

 

3

foto 3

SU NEW X-MEN #154

Il già citato Grant Morrison ha realizzato una strana storia dove si immagina il mondo del 2155 e come gli X-Men hanno ancora il compito di vegliare sui fratelli mutanti. La minaccia del caso è Sublime, uno strano essere parassita che mira ad ottenere la Fenice e finire la vita sulla terra per far ripartire il ciclo evoluto ormai corrotto. Per malaugurate coincidenze il malvagio ottiene per breve tempo i poteri divini di Jean Gray e vince lo scontro con Wolverine togliendoli i poteri e lasciando che il suo corpo si infetti con il metallo nelle ossa.

 

2

foto 2

PUNISHER KILLS THE MARVEL UNIVERSE #1

 Il Punitore scatena una lotta senza quartiere contro tutti gli Eroi, eliminando prima i Vendicatori, poi i Fantastici 4 e gli X-Men. Wolverine resiste più di tutti, ma dopo uno scontro violentissimo viene gettato contro il trasformatore di una centrale elettrica rimanendo uno scheletro fumante.

 

1

foto 1

SU UNCANNY X-MEN #142

Reduci dal bellissimo film della Fox ‘Days of Future Past’ eccoci ancora a parlare di questa bellissima storia. La ribellione dei mutanti contro le sentinelle è iniziata e gli X-Men devono tenere impegnate le macchine mentre Kitty Pride è nel passato per scongiurare questo terribile futuro. Un brizzolato Wolverine parte al attacco ma ecco che un raggio mortale lo termina, lo disintegra e lo annienta. Ecco come i lettori scoprivano per la prima volta che anche Wolverine l’immortale può essere ucciso.

 

Pietro Micheli

TOP 10- I MIGLIORI CINECOMIC

10

X_men_3_wallpaper_1280x1024_4

LA TRILOGIA DEGLI X-MEN

Non ho mai amato particolarmente gli X-men ma devo dire che gli iniziali tre film a loro dedicati non mi sono per niente dispiaciuti. D’altronde il lavoro di Bryan Singer che ha diretto il primo e il secondo (e si vede) è di buon livello per caratterizzazione dei personaggi e dinamizzazione delle scene. Gli effetti speciali non sono di buona fattura anche a causa dell’anno di uscita (2000 e 2003).

9

Spiderman wallpaper

SPIDER-MAN

Spider-man è forse il mio supereroe Marvel preferito e questo film al tempo non mi aveva affatto deluso. Ottima regia di Raimi e credibile interpretazione di Willem Dafoe nel ruolo del Goblin. Starebbe molto più in alto se non il protagonista non fosse Tobey McGuire.

8

Ironman2discfront

IRON MAN

C’è poco da fare: Iron Man è il supereroe più figo del mondo e questo lungometraggio non fa altro che ripetercelo in continuazione e facendoci ridere come pochi altri. La trama è un po’ deboluccia ma le incertezze narrative vengono nascoste dal bel faccione di Robert Downey Jr. Peccato per il secondo film al di sotto delle attese e per il terzo (lo scherzo del Mandarino non mi scende proprio).

7

kick-ass

KICK-ASS

Se nelle mie fantasie mi ero immaginato una determinata trasposizione della graphic novel di Millar, quella corrisponde perfettamente al Kick-Ass di Vaughn: scene violente e al contempo divertenti ,ritmi adrenalinici, personaggi fuori dalle righe. Il merito più grande è però essere riuscito a fare un buon film nonostante Nicolas Cage. Chapeau.

6

LEGANERD_045673

WATCHMEN

Con Watchmen non si può fare lo stesso discorso di Kick-Ass semplicemente perchè la complessità e la profondità del genio di Alan Moore non potranno mai essere rese correttamente su di un altro medium; eppure devo ammettere che questo Watchmen di Snyder (a cui non perdonerò mai Man of Steel) mi è piaciuto parecchio. La sequenza iniziale sui titoli di testa è stupefacente e nonostante il finale diverso dall’opera di Moore, per me il film merita di essere visto.

5

spiderman2-1

SPIDER-MAN 2

Se Raimi con il primo Spider-man aveva confezionato un buon prodotto, con il secondo capitolo si supera. Forse perché libero dall’ingombranza del dover raccontare le soliti origini del supereroe, Raimi riflette sulla natura dell’uomo e in particolare su quella del Dottor Octopus (grande Alfred Molina) che nasconde echi di umanità. Uno dei sequel più riusciti.

4

bane-tom-hardy-the-dark-knight-rises

DARK KNIGHT RISES

E’ normale che dopo un film come Il Cavaliere Oscuro le aspettative sull’ultimo capitolo fossero più o meno gigantesche e che un prodotto non all’altezza del secondo sarebbe stato sicuramente criticato. Dark Knight Rises è ovviamente meno riuscito de Il Cavaliere Oscuro ma preso di per sé resta un’opera estremamente riuscita anche se con qualche scomodo buco di sceneggiatura. Bane non è Joker ma la delusione dei fan risiede per me nella considerazione che la più bella saga di supereroi sia inevitabilmente finita.

3

050412-the-avengers

THE AVENGERS

Il merito principale di Avengers e di Joss Whedon è sicuramente quello di essere riusciti a costruire un perfetto connubio tra le forti personalità dei più importanti supereroi della Marve e una storia piuttosto equilibrata. Le battute divertenti si sprecano (Hulk e Loki su tutte). Il 3D è una chicca. Il migliore tra i blockbuster. Aspettiamo Ultron. Orgasmo puro.

2

1-xcms_label_mediumV per Vendetta

V PER VENDETTA

Graphic novel magnifica, film altrettanto bello. Ho imparato a memoria la presentazione allitterata di V e ho apprezzato moltissimo la resa in immagini del capolavoro di Moore.

1

il-cavaliere-oscuro

IL CAVALIERE OSCURO

Che dire? Semplicemente il miglior cinecomic di sempre con il miglior cattivo di cinecomic di sempre, Joker by Heath Ledger. Un film perfetto, senza difetti, indimenticabile.

 

Francesco Pierucci